Libri Distopici

Il racconto dell'ancella – Margaret Atwood

 

TRAMA:
In un mondo devastato dalle radiazioni atomiche, gli Stati Uniti sono divenuti uno Stato totalitario, basato sul controllo del corpo femminile. Difred, la donna che appartiene a Fred, ha solo un compito nella neonata Repubblica di Galaad: garantire una discendenza alla élite dominante. Il regime monoteocratico di questa società del futuro, infatti, è fondato sullo sfruttamento delle cosiddette ancelle, le uniche donne che dopo la catastrofe sono ancora in grado di procreare. Ma anche lo Stato più repressivo non riesce a schiacciare i desideri e da questo dipenderà la possibilità e, forse, il successo di una ribellione. Mito, metafora e storia si fondono per sferrare una satira energica contro i regimi totalitari. Ma non solo: c’è anche la volontà di colpire, con tagliente ironia, il cuore di una società meschinamente puritana che, dietro il paravento di tabù istituzionali, fonda la sua legge brutale sull’intreccio tra sessualità e politica. Quello che l’ancella racconta sta in un tempo di là da venire, ma interpella fortemente il presente.

Primo volume di una duologia.


Qui un nostro articolo speciale riguardo al romanzo.
Qui la nostra recensione.

SERIE TV ISPIRATA AL ROMANZO (trailer in lingua originale):

Ti potrebbero interessare anche...

3 Comments

  1. Comprato su consiglio di un amica che lavora, (beata lei :-)) alla Mondadori di Via Marghera a Milano. Ne parlano tutti benissimo. Credo che lo leggerò a Natale…

    1. Poi facci sapere cosa ne pensi 😘

  2. […] amici Lettori, ieri ho terminato di leggere “Il racconto dell’Ancella” di Margaret Atwood, edito da Ponte alle Grazie e… ora vi dico cosa ne penso […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *