La Terza Legge – Margherita Geraci

TRAMA:

A causa di numerose guerre nucleari accompagnate da uno sfruttamento estremo delle risorse, il mondo così come conosciuto non è più vivibile. Bombardamenti e scorie radioattive hanno portato la natura in rivolta e l’uomo si è visto costretto a trovare rifugio all’interno dello Stato Pontificio, caduto in mano ai laici e trasformato in una nuova grande potenza dittatoriale: il Leviatano.
Tutti quelli che vivono all’interno delle mura del Leviatano sono i Civili: cittadini benestanti e potenti. Chi ne sta al di fuori, i Periferici, nel migliore dei casi ha un tetto sopra la testa e riesce a fatica a tirare avanti.
Alice ha quindici anni quando, durante un viaggio in macchina nel giorno di Sicurezza Nazionale (in cui ogni cosa è vietata) perde i suoi genitori. Da quel momento si ritrova sola al mondo, senza più la protezione dello Stato. Diventa una Non-Schedata, costretta a nascondere la propria esistenza agli Avvistatori, forze dell’ordine il cui unico scopo è dare la caccia a tutti coloro che sono sfuggiti al controllo dello Stato – i Non Schedati – e che, in quanto incontrollati, sono ritenuti pericolosi. Vive cinque anni in un esilio fatto di sopravvivenza e lotta, sua e del piccolo Niccolò, un orfano di cinque anni di cui lei si prende cura. Proprio quando le cose sembrano andare meglio, un Avvistatore la prende sotto tiro e, dopo aver perso i sensi, lei si ritrova in una caserma di Avvistatori ignari del fatto che lei sia una non-schedata e che la considerano un Volontario, un aspirante Avvistatore.
Da questo momento la vita di Alice cambierà completamente e si vedrà costretta ad affrontare una nuova lotta quotidiana, che va oltre la sopravvivenza. Una lotta con se stessa e contro se stessa.

Volume unico (informazione da verificare):

Leggere Distopico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto