Recensione: " Naila di Mondo9" di Dario Tonani

Ed eccomi qui, alla fine di un altro viaggio che porta il nome di Naila di Mondo9.

TRAMA:

Mondo9 è un pianeta desertico, letale, una sconfinata distesa di sabbie velenose. Nel corso dell’evoluzione i suoi abitanti si sono applicati a una sola arte, la meccanica, rendendolo il regno delle macchine, del metallo e della ruggine. Titanici veicoli a ruote, grandi come bastimenti e dotati di una loro forma di vita cosciente, solcano i deserti tra una città e l’altra mentre un Morbo letale infetta gli esseri umani trasformandoli in rottami. In questo mondo vive Naila; anche lei solca l’oceano di sabbia con la sua Syraqq, una vecchia baleniera convertita a cargo, seguendo le rotte delle megattere alla ricerca della Grande Onda. Una leggenda secondo alcuni. Una superstizione. Persino un’eresia. Per Naila, l’ossessione di una vita, il sogno, l’unica via per restituire a Mondo9 un futuro di pace.

RECENSIONE:

Immergendovi nelle pagine di questo romanzo, sappiate che state mettendo piede in un’altra dimensione con delle regole ben precise.

Non avrete tempo per le distrazioni. Dovrete cavalcare le parole senza indugio e lasciarvi trasportare dalla storia.

Il mondo creato da questa penna eccezionale non ha eguali. Ed è proprio questa originalità che mi ha conquistato. Navigando in questo mare di sabbia si percepiscono le centinaia di storie che ogni granello potrebbe raccontare.

I miei complimenti all’autore per il modo in cui ha saputo intrecciare le diverse vicende, utilizzando un evento per spiegarne un altro completamente diverso. Davvero affascinante.

Dario Tonani ha uno stile elegante, raffinato e tagliente.

La sua protagonista ha una determinazione di ferro (per restare in tema “metallo”) 😉 , ma anche un cuore caldo e passionale.

Una trama ricca di sfumature, in grado di suscitare nel lettore emozioni differenti fra loro.

Sono felice di aver letto questo romanzo e di aver avuto la possibilità di conoscere personalmente l’autore, al quale rinnovo i miei complimenti e i migliori auguri per i progetti a venire.

Cari Distopici, non mi resta che consigliarvi vivamente questa lettura, augurandovi una piacevole navigazione 😉

Leggere Distopico

2 pensieri su “Recensione: " Naila di Mondo9" di Dario Tonani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto