Inside the bunker – Raffo Ferraro

TRAMA:

Una comunità di quasi duecento persone vive da trentotto anni in un bunker sotterraneo a New York a seguito dello scoppio di un conflitto. Trenta “anziani” sono entrati nella struttura ventenni; gli altri, nati e cresciuti nel bunker, non hanno conoscenza della vita all’esterno e sono indotti a rispettare una legislazione chiamata Protocollo che prevede, tra le altre cose, la separazione dei figli dai genitori e il sesso libero senza rapporti di coppia esclusivi. Ogni capitolo è intitolato come il luogo del bunker in cui si verificano gli avvenimenti e consta di una prima parte in cui si raccontano le vicende al tempo della narrazione e una seconda parte in cui, tramite flashback non lineari verificatisi nello stesso luogo, vengono svelati al lettore gli eventi che hanno portato le persone a quello stile di vita. Sono venuti meno da oltre un anno i contatti radio con i creatori della struttura, nonché Estensori del Protocollo e, secondo le ultime comunicazioni, l’esterno dovrebbe tornare a essere abitabile nel giro di un paio d’anni. Quattro ragazzi decidono di fuggire. Prima che si scopra la loro assenza, nel bunker si svolge una giornata tipo: l’anziano Joe gioca a scacchi e si appresta a cenare coi suoi giovani protetti Linda e Steve, una sorta di innamorati al tempo del sesso libero. Quando viene scoperta la mancanza dei quattro, nella struttura si diffonde un senso di inquietudine e si innesca una serie di eventi che sconvolgerà la vita di tutta la comunità.

Leggere Distopico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto