Distopie Sociali Recensioni

Recensione: “Super” di AA.VV.

Trama

C’è una donna che dà alla luce un bambino con i super poteri e la sua vita viene stravolta.
C’è un ragazzo che scopre di poter vedere le ombre delle persone assassinate.
C’è un’adolescente che sogna di salvare il mondo e scopre invece che vogliono usare i suoi poteri per scatenare una guerra.
Ma ci sono soprattutto 18 grandi scrittori che hanno deciso di regalarci questi meravigliosi racconti e che hanno realizzato un’antologia unica nel suo genere.
Potrete infatti leggere i supereroi come non avete mai fatto prima.
18 racconti d’autore grazie ai quali potrete ritrovarvi nel sottoscala di Mister Magic, incontrare il ragazzo che ha scoperto di poter sfuggire ai bulli trasformandosi in pietra, scoprire che fine ha fatto il supereroe più famoso di tutti i tempi che ha deciso di ritirarsi dalle scene lasciando i fan disperati.
18 diversi punti di vista, 18 storie straordinarie, un unico grande fine.
Davvero Super.

Recensione

Super è un’antologia di racconti a cura di Antonio Lanzetta. Acquistarla significa contribuire a una buona causa: per ogni copia acquistata il 10% del prezzo di copertina sarà devoluto alla Fondazione Bambino Gesù.

Già questa motivazione suggerisce l’acquisto. Regalare il libro potrebbe essere un’azione doppiamente indovinata poiché, oltre al fine benefico, leggere l’antologia è davvero ganzissimo, divertente, un’iniezione di buoni sentimenti, uno smacco alla malvagità.
Leggere il libro è stato un tuffo nel mio intimo: prima come Wonder Woman, poi come Donna Bionica, poi come Sarah Connor, sin da bambina mi sono immedesimata nelle mie eroine del momento sognando di debellare le ingiustizie e il desiderio irrealizzabile e folle non mi ha mai abbandonato.
Così quest’antologia mi ha entusiasmato senza ombra di dubbi o tentennamenti.
Troviamo Super un po’ sui generis, ingenui, goffi, gagliardi, potenti, cupi, sfortunati, romantici. Tutti trovano una voce, persino la mamma di un Super ha il suo momento di gloria e tutti hanno poteri curiosi e a volte improbabili ma molto efficaci e adattati alla realtà che li circonda.
Ciò che accomuna i racconti è la morale che si offre al lettore, una pesca nel presente, nel nostro quotidiano fatto di cattive azioni, piccolezze e crimini con il conforto di una soluzione giusta e meritata. La soluzione che tutti auspicheremmo nella realtà ma che possiamo solo sognare o leggere in raccolte come questa.
Questa lettura è stata una boccata d’ossigeno in mezzo a molti libri contemporanei rigurgitanti cronaca e denuncia ma poveri di alternative e riscatto.
Il libro soddisferà le esigenze di lettori dei generi più disparati e potrà essere letto dagli adolescenti così come dai lettori maturi.
Manca qualsiasi controindicazione alla lettura perciò mi sento di consigliarla vivamente.

A presto.
Romina Braggion

Ti potrebbero interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *