Dystopian Day - Ospiti

Il virus non ci ferma!

Buongiorno amici ^_^

Come avrete saputo, in questi giorni sono state prese delle decisioni a livello nazionale davvero importanti e necessarie affinché questo maledetto Covid-19 non si diffonda ulteriormente. Noi vi avevamo accennato che il Dystopian Day si sarebbe fatto a porte chiuse, ma vista la situazione abbiamo dovuto apportare ulteriori modifiche al programma.

Perciò il Dystopian Day avverrà a porte chiusissime!

Ovvero, nel totale rispetto del decreto, gli ospiti trasmetteranno direttamente dalla propria abitazione.

Sì, avete capito bene. Non sarà la giornata distopica che avevamo in mente, magari potremmo definirlo un antipasto di ciò che ci auguriamo di fare in momenti più sereni, ma Sabato 21 Marzo, noi entreremo nelle vostre case grazie alla tecnologia.

Questo comporterà un quasi totale stravolgimento del programma (ma tanto sappiamo che vi piacciono i colpi di scena) e probabilmente anche qualche intoppo dovuto al bello della diretta, ma ci stiamo già riorganizzando per voi 😉

Non appena avremo pronta la scaletta degli interventi, provvederò a comunicarvela, ma nel frattempo vi chiedo di connettervi ad alcuni profili Facebook e Instagram, che saranno per voi punti di riferimento per l’intera giornata. Non avete un account Facebook o Instagram? Be’, quale momento migliore per aprirlo?

In un momento così delicato, in cui panico e allarmismo dilagano a macchia d’olio, desideriamo portare nelle case dei Lettori un po’ di positività (e letteratura), perché nonostante le restrizioni la vita non si ferma. Possono cambiare le abitudini, ma questo non deve essere un limite, semmai una spinta ad abbracciare il cambiamento, per trarne tutto ciò che di buono ha da offrire.

Quindi, carissimi Lettori, il 21 Marzo non dovrete venire al Covo della Ladra, ma dovrete collegarvi a Internet e seguire le dirette che verranno trasmesse sia sulla pagina Facebook della libreria, che nel nostro gruppo. Ma anche su Instagram attraverso le stories e le dirette delle blogger ufficiali.

Ecco i profili Instagram da seguire:
  • Liliana Marchesi (che sarebbe il profilo ufficiale di Leggere Distopico, dove quotidianamente trovate gli articoli usciti)

E non siate tristi, perché avrete comunque la possibilità di acquistare i libri, senza l’autografo è vero, ma con una sigla speciale (top secret) che vi ricorderà per sempre che in questo difficile momento, voi avete sostenuto la cultura.

E poi, quando il virus verrà finalmente debellato, potremo rifare al meglio questa prima edizione del Dystopian Day!

Detto questo, e dopo avervi presentato ormai tutti i presenti, non mi resta che presentarmi anche… io. Ebbene sì, tiratemi le orecchie perché con tutti i preparativi e i vari contrattempi mi sono dimenticata di scrivere due righe su di me e sul romanzo che “porterò” al Dystopian Day 😉

Quindi passo la parola a Leggere Distopico che vi dirà un paio di cosette su questa pazza Distopica dagli occhialoni neri e sul mio romanzo 😉

Mi raccomando, il 21 Marzo collegatevi al Dystopian Day!

Liliana Marchesi è nata nel 1983. Vive a Caravaggio, in provincia di Bergamo, insieme al marito e ai suoi due figli. Dopo aver mosso i primi passi nel genere del PARANORMAL ROMANCE, ha trovato fissa dimora nel regno della DISTOPIA. E proprio per questo ha fondato IL PRIMO SITO ITALIANO dedicato al genere.

Curatrice di diverse rubriche ‘Distopiche’ sul web, fra cui Letture Divergenti per il sito ThrillerNord, collabora con alcune librerie nella promozione di questo genere letterario.

Ogni Giovedì ci parla di un libro Distopico su Radio Galileo e le sue recensioni vengono pubblicate su diversi blog, fra cui Sedotte dai Libri.

OPERE PUBBLICATE:
•2012 – “Harmattan” Paranormal Romance autoconclusivo ambientato in una splendida quanto misteriosa Africa;
•2013 – “Trilogia del Peccato” (serie composta da tre volumi) Audace rivisitazione contemporanea del mito del Peccato Originale;
•2014 – “Lacrime di Cera” (ripubblicato nel 2018 dalla DZ Edizioni) Distopico autoconclusivo popolato da automi molto particolari;
•2015 – 2017 “Saga R.I.G.” (serie composta da tre volumi e uno spin-off) Un’epopea Distopica, tradotta anche in inglese e in spagnolo, che trae ispirazione dalla credenza secondo la quale l’uomo conosce e utilizza soltanto una minima parte delle reali capacità del proprio cervello.
•2019 – “CAVIE” un Distopico Sci-Fi edito da La Corte Editore.

TRAMA:

Ti svegli e ti ritrovi dentro una bara di vetro. Non sai come né perché sei lì. Devi solo sopravvivere. L’esperimento è appena iniziato. Cora si risveglia all’interno di una teca di cristallo. Non sa dove si trova, come sia finita lì dentro, e soprattutto non ne capisce il perché. Ma non è sola. Con lei ad affrontare lo stesso incubo c’è Kurtis, un ex soldato che sembra essersi risvegliato poco prima e che, come lei, sembra non ricordare nulla. Hanno tutti e due degli strani tatuaggi sul braccio e ben presto capiranno di essere finiti in un labirinto di prove al limite della sopravvivenza, e che avranno bisogno l’uno dell’altra per superarle. E mentre poco alla volta i ricordi iniziano a riaffiorare, e scomode verità a emergere, dovranno dare fondo a tutte le loro abilità e a ogni goccia del loro coraggio per poter sopravvivere al folle esperimento in cui sono stati catapultati. E scoprire quali segreti si celino dietro quello che viene chiamato “Progetto Pentagono”.

E ora un breve estratto, scelto ad Hoc 😉 :

“Chiudo gli occhi. Come se questo sottile strato di pelle chiamato palpebre bastasse a cancellare l’orrore che ho davanti, l’incubo che sto vivendo, la realtà che non ho chiesto. Ma il mondo non sparisce solo perché smettiamo di guardarlo. E il male non si dissolve solo perché dentro di noi speriamo che invece lo faccia.”

Rimbocchiamoci le maniche e facciamo la nostra parte, anche se questo significa stare chiusi in casa!

Ti potrebbero interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *