Approvati da noi Il Fatto Distopico

IFD: L’oro blu.

Come fotografare un soggetto dentro una goccia d'acqua

Forse la notizia vi è sfuggita ma, mentre il mondo piangeva per l’arrivo della nuova ondata di Corona Virus, l’acqua è stata quotata in borsa.

Ebbe sì, l’elemento alla base della vita è diventato oggetto di speculazione finanziaria. Una notizia che avrebbe dovuto rimbalzare in ogni casa e che invece è stata relegata a pochi trafiletti e a qualche manciata di parole.

Come già accennato in un altro articolo la maggior parte delle montagne ha perso i suoi ghiacciai, e di conseguenza le fonti idriche a cui tutti accediamo. Secondo gli ultimi monitoraggi, in questi anni i cambiamenti climatici hanno reso impossibile immagazzinare l’acqua nei bacini montani e nei ghiacciai che da secoli alimentano i fiumi. Una situazione che ha una proiezione futura inquietante, saremo colpiti da un’emergenza idrica globale e quasi due miliardi per persone non avranno più accesso a fonti d’acqua.

Nonostante la Terra sia prevalentemente coperta d’acqua, solo una piccola percentuale di essa è bevibile e sfruttabile nell’industria primaria. L’acqua salata brucia i campi, uccide le bestie e non si può bere, per sopravvivere ci serve quella dolce. E si sta esaurendo.

Invece di correre ai ripari, di pensare a strategie globali per la gestione di un bene tanto prezioso, il mercato finanziario ha deciso di quotare l’oro blu in borsa. Un passo spiegato anche da Tim McCourt, Responsabile dell’Indice azionario e dei prodotti di investimento alternativi per CME Group.

Con quasi due terzi della popolazione mondiale che affronterà la scarsità d’acqua entro il 2025, questa crisi rappresenta un rischio crescente per le imprese e le comunità in tutto il mondo, e in particolare per il mercato dell’acqua della California da 1,1 miliardi di dollari. […] Questo nuovo e innovativo contratto idrico si basa sulla nostra forte partnership con il Nasdaq, nonché sulla nostra comprovata esperienza di 175 anni nell’aiutare gli utenti finali e altri partecipanti al mercato a gestire rischio nei mercati delle materie prime essenziali, tra cui agricoltura, energia e metalli.

Un passo epocale verso un futuro che non ci piacerà. Cibo, acqua e aria sono i tre elementi alla base della vita, due sono diventati un bene a pagamento, chissà quando lo diventerà anche l’ultimo.

Aveva forse ragione Mel Brooks?

L'aria in lattina di Balle Spaziali sarà venduta DAVVERO in Cina - MondoNerd

A presto.

Delos

Ti potrebbero interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *