Cinema Le non recensioni

La (non) recensione: “Zodiac: il segno dell’apocalisse” di W.D. Hogan.

TRAMA:

Forse non ci crederete, ma questo film ha anche una trama ufficiale:

Il destino dell’umanità è a rischio. Un’esperta di reperti antichi deve decifrare dei simboli astrologici incisi su una misteriosa tavoletta per evitare una serie di terribili cataclismi.

RECENSIONE:

Desiderate un B movie che unisca male “Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo”, “I segni del Male” e “Deep Impact”? Volete un po’ ci cripto-archeologia e pochissime nozioni astronomiche? Siete in cerca di attori che arrancano? Avete trovato quello che cercate!

Zodiac: Il segno dell'apocalisse: Guida TV, Trama e Cast - TV Sorrisi e  Canzoni

Un professore, non si sa bene di cosa, viene trascinato in un’antica miniera di piombo in cui è stato trovato un disco dello zodiaco in cui è raffigurata anche l’orbita di Nibiru (Pianeta dall’orbita ellittica ipotizzato da Zecharia Sitchin in base alla sua interpretazione degli scritti Sumeri – fatto vero). In meno di una manciata di minuti decifra il codice e trova una misteriosa pietra che lancia Kamehameha nello spazio.

La trama è così avvincente che tutta l’umanità non si accorge della comparsa improvvisa di un nuovo pianeta all’interno del Sistema Solare. Nibiru, che dovrebbe avere un periodo orbitale di 3600 anni e che per l’occasione da un’accelerata alla sua orbita, compare per magia davanti al Sole e scatena sulla Terra catastrofi che hanno la forma dei segni zodiacali.

Zodiac: Il segno dell'apocalisse, la recensione del film con Christopher  Lloyd

Qui possiamo vedere una cometa che sfida le leggi della fisica per disegnare il simbolo del leone in cielo. Bello vero? Ho rivisto la scena più volte e poco prima dell’attacco si sente qualcuno in lontananza che urla “Per il sacro Leo!

Ogni segno zodiacale ha un attacco tutto suo e il più forte di tutti è Micene di Sagitter che colpisce con le sue frecce… ehm, scusate ho sbagliato serie.

Come ogni grande film catastrofico c’è un abbondante utilizzo di effetti speciali, creati con un modernissimo Amiga 500, che aggiungono spettacolarità a una trama ricca e con solide basi scientifiche. Certo, c’è qualche piccolissima sbavatura ma ci si può soprassedere davanti a tanta maestria.

Sognate di fare gli sceneggiatori? Guardate questo film e cospargetevi la testa di cenere.

A presto

Delos

Ti potrebbero interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *