Recensione: “La prigione di carta” di Marco Onnembo.

Ben ritrovati amici Lettori! Ogni tanto ritorno 😉 Oggi vi parlo di un libro che tocca il genere Distopico che tanto amo. Il romanzo in questione è “La prigione di carta” di Marco Onnembo, edito da Sperling & Kupfer. Questo libro mi ha da subito ricordato “1984” di Orwell, perché al suo interno nasconde una denuncia molto …

AFTER THE DARK: Immaginare il mondo post-apocalittico.

Chiudete gli occhi e immaginate: il mondo è sconvolto dalla guerra nucleare, l’umanità è spacciata, ma voi avete a disposizione un bunker antiatomico in cui rifugiarvi aspettando che il peggio sia passato. Chi portereste al sicuro sottoterra con voi? Chi vorreste al vostro fianco per ricostruire un mondo migliore nell’imminente futuro post-apocalittico? In After the …

Recensione: “Io sono leggenda” di Richard Matheson.

TRAMA Robert Neville è probabilmente l’ultimo uomo vivente sul pianeta… eppure non è solo. Un morbo incurabile ha trasformato uomini, donne e bambini in vampiri assetati di sangue. Di giorno Robert attraversa le rovine della civiltà, seguendo le tracce dei mostri come un cacciatore sulle orme della preda, li studia, sperimenta nuovi modi per sterminarli. …

IT COMES AT NIGHT: sano citazionismo e robusto horror post apocalittico.

Trama: una casa sperduta nel bosco. Una famiglia (padre, madre e figlio adolescente) che tenta di sopravvivere ad un evento che, a quanto pare, ha sconvolto l’intera umanità. Forse un’epidemia. Per difendersi dal mondo esterno che sembra impazzito, la famiglia si dà delle regole ferree da seguire. La più importante è: non entrare in contatto …

Recensione: “La principessa di Ys” di Sara Simoni.

Trama Nel 52 a.C. Ys, leggendaria capitale dell’Armorica, sprofonda nell’oceano a causa della passione proibita tra la principessa celta Dahut e l’affascinante generale romano inviato da Cesare. Dopo duemila anni Ys, grazie a un potente incantesimo, risorge e prospera sotto la guida della dinastia Ruaidhri. Ma quando Re Arthur comincia a perseguitare i draoidh come …

Recensione: “L’ultima gru di carta” di Kerry Drewery.

Trama Dice un proverbio giapponese: se avrai la pazienza di piegare mille gru di carta, il tuo desiderio si avvererà. È una splendida giornata d’estate. Ichiro, che sta per compiere diciotto anni, e il suo amico Hiro si godono una giornata libera dalla mobilitazione per lo sforzo bellico. Una luce abbagliante accompagna l’esplosione della bomba …

Recensione: “L’isola di cemento” di J. Ballard.

Gli anni ’70 rappresentano nella produzione di James Ballard il passaggio da una narrativa catastrofica all’elaborazione distopica del tema della solitudine nella società contemporanea. Fase inaugurata da Crash (1973), e poi sviluppata ne L’isola di cemento (1974) e poi Il condominio (1975). TRAMA I protagonista Robert Maitland vive una vita tipicamente borghese, una moglie, un …

(La NON) Recensione “Hunger Games” di Suzanne Collins.

Ogni promessa è debito, mi accingo a scrivere questa Non Recensione di Hunger Games (quella vera la trovate a questo link) dopo essere stato votato dal pubblico di LeggereDistopico. Onde evitare che la mia amica Suzanne mi telefoni disperata, afflitta da una critica ingiusta nei suoi confronti, metto le mani avanti dicendo che tutto ciò …

Recensione: “Quoziente 1000” di Poul Anderson.

TRAMA In un periodo imprecisato alla metà del Novecento, all’improvviso gli esseri viventi vedono la loro intelligenza accrescere senza apparente motivo. Si scopre che la Terra è appena uscita da un campo di forza sconosciuto che attraversava la Via Lattea e nella quale l’intero Sistema solare era avvolto da milioni di anni. Questo campo aveva inibito lo sviluppo dell’intelligenza sulla galassia e quindi …

Gattaca – La porta dell’universo: un distopico raffinato ed elegante.

“Gattaca” (1997) è firmato dal neozelandese Andrew Niccol, regista, tra l’altro, di film di fantascienza come S1m0ne e In time. LA TRAMA: In futuro non meglio precisato la biotecnologia ha compiuto dei passi talmenti grandi da imporsi come snodo cruciale per la vita dell’uomo o almeno di ciò che ne rimane della sua tradizionale definizione.I …

Recensione : ” Il viaggio della fenice” di Sabrina Prioli.

Buongiorno cari lettori! Dopo le ferie estive sono pronta a presentarvi un nuovo libro. Il romanzo di cui parleremo oggi si intitola “Il viaggio della fenice”, scritto dalla bravissima Sabrina Prioli. Non è la classica lettura, ma un memoir. Nulla di ciò che vi è scritto è frutto della fantasia della scrittrice, al contrario, racconta …