Dietro l’angolo-Recensione: “La vasca del Führer” di S. Dandini.

Buongiorno bunkeriani! Oggi ho il piacere di proporvi la recensione di uno romanzo veramente sorprendente! Si tratta de ” La vasca del Führer” scritto dalla bravissima presentatrice e opinionista, Serena Dandini. Un libro che è molto di più di una biografia, è un fantastico viaggio nella vita di una delle più controverse fotoreporter della storia, …

Recensione: “Social-Democrazia” di S. Tevini.

TRAMA: In un futuro fin troppo prossimo, se non sei presente sui social media, semplicemente non esisti. Sei tagliato fuori dal sistema, a nessuno interessa se vivi o se muori. Se invece i social li usi, a qualcuno potrebbe interessare. E potrebbe preferirti morto. Qual è la tua scelta? Come pensi di cavartela, quando il …

Recensione: “Relazioni” raccolta di racconti curata da S. Williams.

TRAMA: In un mondo dominato dalla tecnologia, che ne sarà delle relazioni fra le persone? Che effetti avranno le imminenti scoperte scientifiche e i continui mutamenti tecnologici sulle nostre relazioni, amicizie e famiglie, sui legami emotivi che ci tengono uniti? In “Relazioni” gli strani nuovi mondi che stanno nascendo ogni giorno intorno a noi prendono …

Recensione: “La porta del cielo” di A. Llurba.

TRAMA: Questa è la storia della lotta per la sopravvivenza di Estrella e delle sue “sorelle” che vivono rinchiuse nell’Astronave, un tugurio dove aspettano il momento in cui i Padri creatori le porteranno finalmente alla costellazione di Orione, alla Porta del Cielo. È il Comandante che le ha portate lì: lui è il profeta di …

Recensione: “La minaccia del cambiamento” di S. Valpreda.

TRAMA: Crenn è un senza fissa dimora che per sbarcare il lunario dorme nelle case sfitte per conto delle agenzie immobiliari in cambio di un po’ di cibo, come fanno tanti nella sua situazione, per impedire che gli immobili vengano occupati abusivamente.Cerca sempre di non farsi coinvolgere dagli sgomberi degli occupanti abusivi o da chi …

Recensione: “La chiocciola sul pendio” di A. e B. Strugackij.

TRAMA: Scritto nel 1965, “La chiocciola sul pendio” era considerato dai fratelli Strugackij il loro romanzo più completo e significativo. La satira di una società pervasiva e opprimente, basata sul culto della forza e dell’attivismo sfrenato, è qui portata all’estremo con il “Direttorato per gli Affari della foresta”, un organismo abnorme e inaccessibile che sogna …

Recensione: ” Cronorifugio” di G. Gospodinov.

TRAMA: Gaustìn, un bizzarro personaggio che vaga nel tempo, inaugura a Zurigo una “clinica del passato” dove accoglie quanti hanno perso la memoria per aiutarli a riappropriarsi dei loro ricordi. Ogni piano dell’edificio riproduce nei dettagli un decennio del secolo scorso, e la prospettiva di un confortevole rifugio dal presente finisce per allettare anche chi …

Recensione: “Cinque cerchi di separazione” di F. Greco.

TRAMA: Come nella politica, nell’arte, nel costume e in qualunque altro ambito, sono gli uomini ad aver scritto la storia; le donne restano in secondo piano, la loro è un’assenza rumorosa, quasi scontata. Prima escluse, poi fatte entrare dalla porta di servizio, poi pagate meno per fare le stesse cose, e ancora esigua minoranza nelle …

Recensione: “Pericoli di un viaggio nel tempo” di J.C Oates.

TRAMA: Adriane S. Strohl vive negli SNAR (Stati del Nord America Rifondati) una confederazione nata dopo i Grandi Attacchi Terroristici e la conseguente Guerra Contro il Terrore. Uno stato retto da un governo onnipresente e opprimente che non consente nessun tipo di dissenso. Adriane è solo una ragazzina di diciassette anni, idealista e curiosa, quando …

Recensione: “I poteri forti” di G. Zucco.

TRAMA: Un marito si sveglia ogni notte di soprassalto sentendo l’orribile risata di sua moglie; un neoquarantenne e una donna in abito da sposa cercano il cornicione perfetto da cui lanciarsi nel vuoto; due adolescenti scoprono di essere felici insieme mentre intorno a loro le barche affondano e i corpi dei migranti riemergono dal mare. …

Recensione:” L’uomo è forte” di C. Alvaro.

TRAMA: Romanzo distopico pubblicato nel 1938, fu oggetto di censura per la sua descrizione di un sistema totalitario più cupo e inquietante di quello descritto da Orwell in «1984». A seguito di una guerra civile tra “bande” e “partigiani” l’ingegner Dale assiste impotente all’instaurarsi di una dittatura brutale. Con la promessa di una società giusta …