Recensione: “Halgas” di Marina Milani.

TRAMA In un futuro non troppo lontano, dopo due rovinose Guerre dell’Acqua insorte a causa dei cambiamenti climatici, la Terra è stata suddivisa in due emisferi: in quello superiore, o desertico, sopravvivono 11 enormi metropoli confederate sotto l’egemonia della più importante di esse, Midland. Qui la popolazione ha ormai sostituito il cellulare con l’IPSE, microchip …

Recensione: “La Carne” di Cristò.

Trama: Nel mondo come era quando avevo otto anni tutti morivano, chi prima e chi dopo. Adesso nessuno è sicuro neanche di questo. Settantadue anni fa tutto si è fermato: non c’è più niente di nuovo da assaggiare, niente da provare, si producono gli stessi modelli di elettrodomestici e la televisione trasmette gli stessi programmi. …

Recensione: “La città condannata” di Arkadij e Boris Strugackij.

Scritto negli anni ’70 e sepolto in un cassetto perché improponibile nella società del tempo e poi finalmente pubblicato alla fine degli anni ’80, quando le condizioni politiche in Unione Sovietica stavano cambiando radicalmente, La città condannata dei fratelli Strugackij è certamente un libro di lettura impegnativa perché denso e complesso, innegabilmente figlio della migliore …

Recensione: “Urbe Ferox” di Simone Volponi.

Bentrovato, Popolo Distopico! Oggi vi parlo di un romanzo molto particolare: “Urbe Ferox” di Simone Volponi, edito Watson. Ci tengo a sottolineare alcune cose, prima di entrare nel dettaglio. “Urbe Ferox” è un libro che contiene un linguaggio esplicito e scene di violenza di vario tipo, pertanto è consigliato a un pubblico di soli adulti. …

Recensione: “Antonello e l’androide” di Aldo Zecca.

TRAMA Antonello è un giovane, pavido e timido, che vive con i nonni. La sua è un’esistenza senza sorprese, le energie dell’infanzia le ha dovute impegnare nel fronteggiare l’insicurezza e le paure provocate dalle lotte costanti tra i genitori, che hanno compresso la sua personalità. Ha però l’opportunità di cambiare il proprio destino: l’arrivo, presso …

Recensione: “Sopravvissuti di morte innaturale” di Laura Bressan.

Trama: “Sopravvissuti di morte innaturale” parla dei rapporti tra le persone in un mondo disattento, della precarietà del contatto con noi stessi, il rischio di perdere chi siamo in un attimo. Cosa succederebbe se tutto ciò che conosciamo, ad un certo punto, esplodesse? E se il mondo, all’improvviso, non avesse più un tempo definito e …

Recensione: “Esperimenti e Catastrofi” di Frank Herbert.

TRAMA La folle utopia di uno scienziato creatore di una civiltà tanto perfetta quanto mostruosa. Un mondo arido e velenoso, palcoscenico di un esperimento psicologico planetario. La sete di vendetta di un genio impazzito che diffonde sulla Terra un virus in grado di sterminare la specie umana. Dal creatore del mondo di Dune, tre romanzi …

Recensione: “Pechino pieghevole” di Hao Jingfang.

Trama: Pechino è divisa in tre spazi e le ventiquattr’ore di ogni giorno sono state accuratamente organizzate per salvaguardare il tempo e l’aria che respira l’élite, composta da cinque degli ottanta milioni di persone che abitano la metropoli. Tutti gli altri, incastrati nella rigida stratificazione urbana, si spartiscono quello che rimane. Lao Dao è nato …

Recensione “Blado 457 Oltre la barriera” di Erika Corvo.

TRAMA È il primo di una serie di tre (per ora) racconti ambientati in un futuro post atomico. Ma se l’argomento è scontato, non è detto che lo sia anche il modo in cui è trattato. Vi prego di non dimenticare che quando la maestra dettò ai bambini: «Tema: parlami della gita», Dante Alighieri scrisse …

Recensione: “L’isola dei senza memoria” di Yōko Ogawa

Recensione In questi giorni di “reclusione forzata” causati dal Covid 19, tante case editrici hanno voluto dare il loro contribuito per allietare le giornate dei loro affezionati lettori.Una di queste è stata Il Saggiatore che ha aderito all’iniziativa “Solidarietà Digitale” donando un sacco di e-book interessanti, tra cui proprio quello di cui vi parlerò oggi …

Recensione. “La macchina del tempo” di H. G. Wells

H. G. Wells LA MACCHINA DEL TEMPO 1895Scritto nel 1895, in una fase di creatività prodigiosa che nel giro di tre anni diede vita a capolavori come L’isola del dottor Moreau (1896), L’uomo invisibile (1897) e La guerra dei mondi (1897), il romanzo La macchina del tempo di H.G. Wells rappresenta uno dei pilastri della …