Recensione: “Halgas” di Marina Milani.

TRAMA In un futuro non troppo lontano, dopo due rovinose Guerre dell’Acqua insorte a causa dei cambiamenti climatici, la Terra è stata suddivisa in due emisferi: in quello superiore, o desertico, sopravvivono 11 enormi metropoli confederate sotto l’egemonia della più importante di esse, Midland. Qui la popolazione ha ormai sostituito il cellulare con l’IPSE, microchip …

Recensione: “La Carne” di Cristò.

Trama: Nel mondo come era quando avevo otto anni tutti morivano, chi prima e chi dopo. Adesso nessuno è sicuro neanche di questo. Settantadue anni fa tutto si è fermato: non c’è più niente di nuovo da assaggiare, niente da provare, si producono gli stessi modelli di elettrodomestici e la televisione trasmette gli stessi programmi. …

Recensione: “La città condannata” di Arkadij e Boris Strugackij.

Scritto negli anni ’70 e sepolto in un cassetto perché improponibile nella società del tempo e poi finalmente pubblicato alla fine degli anni ’80, quando le condizioni politiche in Unione Sovietica stavano cambiando radicalmente, La città condannata dei fratelli Strugackij è certamente un libro di lettura impegnativa perché denso e complesso, innegabilmente figlio della migliore …

Recensione: “Thunderhead” di Neal Shusterman.

TRAMA In un mondo che ha sconfitto fame, guerre e malattie, le falci decidono chi deve morire. Tutto il resto è gestito dal Thunderhead, una potentissima intelligenza artificiale che controlla ogni aspetto della vita e della società. Tranne, appunto, la Compagnia delle falci. Dopo il loro comune apprendistato, Citra Terranova e Rowan Damisch si sono …

Recensione: “Io sono Zelda” di Andrew David MacDonald.

“Il punto è se sei disposta a provarci. È questo che fa di una persona una leggenda.” Buongiorno Amici, oggi vi parlo di “Io sono Zelda” di Andrew David MacDonald, edito da Sperling & Kupfer. Un libro perfetto per la nostra sezione DistopicaMente. Questo è uno di quei romanzi che dovete assolutamente leggere, perché Zelda …

Recensione: “Helgoland” di Carlo Rovelli.

Non è un romanzo, non è fantascienza, non è distopico, eppure per chi ama questo mondo è forse una lettura indispensabile. Sappiamo che un legame strettissimo connette lo sviluppo di tutte le correnti di letteratura fantascientifica con lo sviluppo della scienza moderna. Da Verne in poi la letteratura si è assunta il compito di mettere …

Recensione: “Sulla soglia” di Giovanni Peli e Stefano Tevini.

TRAMA Hanno vinto i buoni, e il futuro è diventato un inferno. Un’imprevedibile presa di coscienza globale ha trasformato il mondo in una dittatura di ciò che costituiva il riscatto morale della borghesia progressista, un vivere etico imposto per legge: politically correct, alimentazione vegan bio, decrescita e risparmio. Su tutto. Anche sulla vita umana. A …

Recensione graphic novel: “Undiscovered Country” edita Saldapress.

Bentrovato Popolo di Leggere Distopico! Oggi vi parlo del primo volume di una serie targata Saldapress, consigliata da Robert Kirkman. Partiamo dal presupposto che di questa CE comprerei tutti i titoli, perché il loro lavoro lo fanno proprio bene. Detto questo, “Undiscovered Country” ha più che soddisfatto le mie aspettative. TRAMA Undiscovered country ci fa …

Recensione: “Urbe Ferox” di Simone Volponi.

Bentrovato, Popolo Distopico! Oggi vi parlo di un romanzo molto particolare: “Urbe Ferox” di Simone Volponi, edito Watson. Ci tengo a sottolineare alcune cose, prima di entrare nel dettaglio. “Urbe Ferox” è un libro che contiene un linguaggio esplicito e scene di violenza di vario tipo, pertanto è consigliato a un pubblico di soli adulti. …

Recensione: “L’ascesa di Senlin” di Josiah Bancroft.

TRAMA La Torre di Babele è la più grande meraviglia del mondo conosciuto. Grande come una montagna, l’immensa Torre ospita innumerevoli Regni Circolari, alcuni pacifici, altri bellicosi, appoggiati l’uno sull’altro come gli strati di una torta. È un mondo popolato di geni e tiranni, aeronavi e motori a vapore, animali insoliti e macchine misteriose. Attirato …

Recensione: “Il blu delle rose” di Tony Laudadio.

Buongiornissimo affezionata ciurma di distopici! Come prosegue la vostra esistenza? E a proposito di esistenza, etica e scienza, noi di “Leggere distopico” abbiamo avuto il piacere di leggere per voi questo romanzo. Si tratta de “Il blu delle rose” scritto dall’attore/ autore, Tony Laudadio. Un libro che mi ha colpita e mi è piaciuto dalla …

“La peste scarlatta” di Jack London.

In questi tempi di pandemia è inevitabile, per chi frequenta i territori della distopia, ripensare alle tante opere letterarie e cinematografiche nelle quali il movente della tragedia è, appunto, la diffusione di un virus letale. Ma chi ha memoria e amore per i grandi classici dovrà per forza tornare a leggere La peste scarlatta (1912) …