I CORPI DELL’ESTATE

di Martín Felipe Castagnet
Zona42
5 Ottobre 2022

“La morte continua a esistere; a scomparire è stata la certezza che tutto finirà prima o poi. C’è tempo per radersi e per farsi crescere i capelli bianchi, per fare figli e per torturare qualcuno, per diventare campioni del mondo e per riscrivere l’enciclopedia. Con pazienza, una sola persona potrebbe costruire una piramide; con perseveranza, un’altra sola persona potrebbe distruggerla. Immagino che l’amore sia anche questo.” In un futuro non molto lontano la vita dopo la morte è una possibilità concreta. Chiunque può decidere se conservare la propria coscienza in Internet o trasferirla in un altro corpo. È in questo scenario che si muove Ramiro Olivaires, detto Rama, un uomo che dopo settant’anni di fluttuazione in rete torna a camminare sulla Terra nel corpo di una donna di mezza età per saldare alcuni conti in sospeso. Con un ritmo incalzante e una prosa scarna e incisiva, Castagnet esplora le conseguenze di una semi- immortalità resa possibile dai progressi tecnologici. Il risultato è un mondo fluido dove cambiare corpo è facile come cambiare vestito e i concetti di identità, genere e razza hanno confini più che mai sbiaditi.

di Martín Felipe Castagnet
Zona42
5 Ottobre 2022

“La morte continua a esistere; a scomparire è stata la certezza che tutto finirà prima o poi. C’è tempo per radersi e per farsi crescere i capelli bianchi, per fare figli e per torturare qualcuno, per diventare campioni del mondo e per riscrivere l’enciclopedia. Con pazienza, una sola persona potrebbe costruire una piramide; con perseveranza, un’altra sola persona potrebbe distruggerla. Immagino che l’amore sia anche questo.” In un futuro non molto lontano la vita dopo la morte è una possibilità concreta. Chiunque può decidere se conservare la propria coscienza in Internet o trasferirla in un altro corpo. È in questo scenario che si muove Ramiro Olivaires, detto Rama, un uomo che dopo settant’anni di fluttuazione in rete torna a camminare sulla Terra nel corpo di una donna di mezza età per saldare alcuni conti in sospeso. Con un ritmo incalzante e una prosa scarna e incisiva, Castagnet esplora le conseguenze di una semi- immortalità resa possibile dai progressi tecnologici. Il risultato è un mondo fluido dove cambiare corpo è facile come cambiare vestito e i concetti di identità, genere e razza hanno confini più che mai sbiaditi.

Anno di uscita

2022