Recensione : “L’Eternauta” di H. Oesterheld, F. S. López e A. Breccia

TRAMA: Una notte di un giorno imprecisato della seconda metà del XX secolo un uomo si materializza improvvisamente a casa di uno scrittore di fumetti di Buenos Aires: si chiama Khruner, ossia “il vagabondo dell’infinito” e spiega di essere “l’eternauta”, un pellegrino dei secoli che vaga alla ricerca della sua epoca e del suo mondo.Read more ⟶

Recensione: ” Anna” di N. Ammaniti.

Bentrovati bunkeriani! Oggi ho il piacere di proporvi la mia recensione di un romanzo che, di più distopici non ne potete trovare!. Gira da un po’ di tempo nelle librerie. Di cosa stiamo parlando? Di “Anna”, naturalmente! L’autore è l’italianissimo Niccolò Ammaniti, tornato alla ribalta grazie all’omonima serie televisiva, uscita da poco sull’emittente televisiva Sky.Read more ⟶

Recensione: “La città senza cielo” di J. Malaquais.

TRAMA: Quando Pierre Javelin, piazzista di cosmetici e lozioni di bellezza, anziché firmare col suo nome, scarabocchia segni indecifrabili sui documenti per ottenere un aumento di paga, si rende conto che quella semplice sbadataggine – ma si può davvero sbagliare la propria firma senza volerlo? – è invece l’espressione di un sentimento di ribellione segretamenteRead more ⟶

Recensione:” Neanche gli Dei” di I. Asimov.

“Neanche gli Dèi “opportunamente ripubblicato ora nella collana Urania di Mondadori appartiene alla fase più matura dell’opera di Isaac Asimov. La prima edizione uscì nel 1972, dopo i grandi cicli della Fondazione e dei Robot. E mentre in tutte le opere precedenti Asimov aveva scritto sostanzialmente l’apologia della scienza moderna, proiettandola in un futuro tuttoRead more ⟶

Recensione: ” Noi marziani” di P. Dick.

TRAMA: Negli anni Novanta, i grandiosi progetti di colonizzazione interplanetaria sono stati dimenticati e Marte è ancora pressoché disabitato. Il lungo periodo di disinteresse ha favorito lo sviluppo di ogni sorta di traffici, dal contrabbando alla speculazione sulle aree che costeggiano la preistorica rete di canali, e la vita sul pianeta rosso è dura, comeRead more ⟶

Recensione:” Lunedì inizia sabato” di A. e B. Strugatskij.

TRAMA: Pubblicato per la prima volta in Russia nel 1964, “Lunedì inizia sabato” in patria è considerato il romanzo più popolare dei fratelli Strugatskij; poggia saldamente sulla tradizione nazional-popolare russa, ed è pervaso da un’aura fiabesca di schietto ottimismo e comicità. Sasha Privalov, giovane programmatore di Leningrado, sta guidando attraverso le foreste della Carelia, nellaRead more ⟶

Recensione: “La chiocciola sul pendio” di A. e B. Strugackij.

TRAMA: Scritto nel 1965, “La chiocciola sul pendio” era considerato dai fratelli Strugackij il loro romanzo più completo e significativo. La satira di una società pervasiva e opprimente, basata sul culto della forza e dell’attivismo sfrenato, è qui portata all’estremo con il “Direttorato per gli Affari della foresta”, un organismo abnorme e inaccessibile che sognaRead more ⟶