LITTLE BROTHER

Nella severissima Chavez High School, a San Francisco, il preside ha installato un sistema ultramoderno per monitorare minuto per minuto le attività degli studenti. Uscire dalla scuola senza permesso, però, non è mai stato un problema per Marcus, noto sul web come “w1n5t0n”: lui conosce tutti i segreti della rete ed è in grado di neutralizzare qualsiasi dispositivo di sorveglianza. Mentre i compagni rimangono a scuola, Marcus e i suoi amici Darryl, Vanessa e Jolu si divertono per le strade della città, quando improvvisamente una terribile esplosione distrugge il centro di San Francisco. I quattro, al posto sbagliato nel momento sbagliato, vengono arrestati perché ritenuti coinvolti nella strage. Chiusi in carcere senza alcun processo e torturati perché confessino, i ragazzi sperimentano sulla loro pelle la violenza e la crudeltà della Polizia. Grazie a una console modificata per eludere i controlli del governo, una volta libero w1n5t0n darà vita a una comunità di ribelli non violenti, intenzionati a combattere e arginare lo strapotere del Dipartimento di Pubblica Sicurezza. La tecnologia e l’informatica saranno le armi vincenti per combattere l’oppressione e la violenza. “Homeland”. Alcuni anni dopo l’economia della California è al collasso, ma il passato da hacktivista di Marcus gli permette ugualmente di ottenere un posto da webmaster per un politico impegnato in una crociata riformista. La sua nemesi di un tempo, Masha, si rifà di nuovo viva, allora, per lasciargli una chiavetta USB contenente cablogrammi stile Wikileaks che provano le malefatte di aziende e governi: è roba incendiaria, e se Masha dovesse sparire dalla circolazione Marcus dovrà renderla nota al mondo. Masha viene rapita dagli stessi agenti governativi che lo hanno imprigionato e torturato anni prima, e Marcus ora si trova di fronte al bivio: può diffondere l’archivio che gli è stato consegnato, ma non può ammettere di esserne il divulgatore, pena la mancata elezione del suo capo. È circondato da amici che lo ricordano come un eroe hacker, ma non è del tutto convinto che limitarsi a piazzare l’archivio su Internet, prima di esserselo letto tutto, sia la cosa giusta da fare. Intanto qualcuno inizia a pedinarlo, qualcuno che pare essere disposto anche a infliggere dolore per ottenere le risposte che gli interessano…

Categorie: , Tag:

Nella severissima Chavez High School, a San Francisco, il preside ha installato un sistema ultramoderno per monitorare minuto per minuto le attività degli studenti. Uscire dalla scuola senza permesso, però, non è mai stato un problema per Marcus, noto sul web come “w1n5t0n”: lui conosce tutti i segreti della rete ed è in grado di neutralizzare qualsiasi dispositivo di sorveglianza. Mentre i compagni rimangono a scuola, Marcus e i suoi amici Darryl, Vanessa e Jolu si divertono per le strade della città, quando improvvisamente una terribile esplosione distrugge il centro di San Francisco. I quattro, al posto sbagliato nel momento sbagliato, vengono arrestati perché ritenuti coinvolti nella strage. Chiusi in carcere senza alcun processo e torturati perché confessino, i ragazzi sperimentano sulla loro pelle la violenza e la crudeltà della Polizia. Grazie a una console modificata per eludere i controlli del governo, una volta libero w1n5t0n darà vita a una comunità di ribelli non violenti, intenzionati a combattere e arginare lo strapotere del Dipartimento di Pubblica Sicurezza. La tecnologia e l’informatica saranno le armi vincenti per combattere l’oppressione e la violenza. “Homeland”. Alcuni anni dopo l’economia della California è al collasso, ma il passato da hacktivista di Marcus gli permette ugualmente di ottenere un posto da webmaster per un politico impegnato in una crociata riformista. La sua nemesi di un tempo, Masha, si rifà di nuovo viva, allora, per lasciargli una chiavetta USB contenente cablogrammi stile Wikileaks che provano le malefatte di aziende e governi: è roba incendiaria, e se Masha dovesse sparire dalla circolazione Marcus dovrà renderla nota al mondo. Masha viene rapita dagli stessi agenti governativi che lo hanno imprigionato e torturato anni prima, e Marcus ora si trova di fronte al bivio: può diffondere l’archivio che gli è stato consegnato, ma non può ammettere di esserne il divulgatore, pena la mancata elezione del suo capo. È circondato da amici che lo ricordano come un eroe hacker, ma non è del tutto convinto che limitarsi a piazzare l’archivio su Internet, prima di esserselo letto tutto, sia la cosa giusta da fare. Intanto qualcuno inizia a pedinarlo, qualcuno che pare essere disposto anche a infliggere dolore per ottenere le risposte che gli interessano…

LITTLE BROTHER – Cory Doctorow – Multiplayer Edizioni (Giugno 2018)

Anno di uscita

2018