recensione voyagers film

Voyagers un film di Neil Burger

Buongiornissimo fantadistopici! Oggi ho in serbo per voi una recensione diversa dal solito! Infatti, invece del solito romanzo, vi propongo un film! Sì, sì ho chiesto il permesso ai nostri esperti del settore e quindi…eccomi qui per parlarvene. Mentre facevo zapping selvaggio sabato sera mi sono imbattuta oppressa dal tedio in questo titolo, Voyagers, che vado ora a presentarvi.

TRAMA

Con il futuro della razza umana in pericolo, un gruppo di giovani, dotati di intelligenza potenziata e privati di ogni impulso emotivo, intraprende una spedizione per colonizzare un lontano pianeta. Scoprendo inquietanti segreti, sfidano il modo in cui sono stati formati e cominciano a riscoprire la loro più primitiva natura. Mentre la navicella piomba nel caos, saranno consumati dalla paura, dalla lussuria e dalla brama di potere.

RECENSIONE

La storia, ambientata in un ipotetico futuro vede la Terra al limite delle forze. Le risorse sono sempre meno ed il clima si sta ribellando. Trenta bambini selezionati e cresciuti in un ambiente chiuso tra laboratori, aule e palestre di addestramento, vengono isolati dalla realtà esterna. Essi sono il futuro dell’umanità perché sotto la guida di scienziati e personale militare addestrato, saranno inviati nello spazio raggiunta la pubertà. Qui cresceranno, dando, a loro volta vita a un’altra generazione per raggiungere e colonizzare un nuovo pianeta in cui prosperare.

Tutto sembra procedere in maniera ordinata e lineare sino a quando alcuni di essi faranno una scoperta che potrebbe compromettere l’esito dell’intera missione.

Cosa ne penso?

Il film è abbastanza avvincente per questo ritengo che scorra bene. Il ritmo è sufficientemente sostenuto. Io, che di solito mi abbiocco miseramente sul divano davanti allo schermo con bavetta annessa, con questo film sono stata bella sveglia! Togliendo una fugace calamento della palpebra della durata di dieci minuti. La trama funziona, la recitazione dei giovani attori è accettabile e le ambientazioni ben strutturate. Gli effetti speciali sono presenti ma non eccedono.

Sicuramente la produzione non avrà investito grandi somme di denaro in quanto gran parte della storia si svolge nei locali della navicella impiegata nel viaggio della speranza, ma complessivamente l’impatto è buono.

Anche se piccola, il ruolo ricoperto dell’attore Colin Farrell è essenziale e, diciamolo fa la sua bella figura! Soprattutto per il pubblico femminile! Insomma un buon e bel film!.

A presto!

Valentina Meana

Lo potete trovare su Youtube , Sky e Now

CREDITS: Durata: 108 min Regia: Neil Burger Anno:2021 Genere: Avventura, fantascienza, thriller

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: