Recensione La luna è una severa maestra di E. Heinlein

2075. Colonizzata da decenni, la luna ospita diverse città sotterranee, i cui abitanti conducono una vita dura, sia per le avverse condizioni ambientali, sia per il dispotico dominio della terra. Ma gli uomini che hanno attraversato lo spazio per aprire una nuova frontiera non sono disposti a tollerare un giogo sempre più opprimente e siLeggi tutto ⟶

Recensione AnthropoChains, distopie geopolitiche nella fantascienza di Damiano Greco

Il mondo contemporaneo risulta essere sempre di più difficile lettura e il domani con più incognite che certezze. Ma come è possibile interpretare le attuali dinamiche e intuire i possibili sviluppi? Il volume intende indagare – attraverso la lente di ingrandimento della fantascienza – la stretta correlazione esistente tra i molteplici aspetti tra loro incatenatiLeggi tutto ⟶

Recensione Le meraviglie del duemila di Emilio Salgari

Pubblicato nel 1907 ed ambientato nel 1903, il romanzo in poche pagine proietta il lettore nell’anno 2003: uno scienziato, scopritore di una tecnica ibrida botanica/criogenica, decide di sperimentare un lungo sonno centenario per poi “risorgere” e scoprire le “meraviglie” che attendono le generazioni future, coinvolgendo nella sua avventura un giovane avventuriero milionario e annoiato dallaLeggi tutto ⟶

Recensione : Il popolo dell’autunno di Ray Bradbury

La terza uscita della bella collana 70 anni di futuro ci ripropone un grande classico della fantascienza: Il popolo dell’autunno di Ray Bradbury, pubblicato originariamente nel 1962 e tradotto in italiano nel 1967 (nella collana Galassia). In realtà non è facile collocare il romanzo in un genere ben definito, qui l’autore spazia dal fantastico alLeggi tutto ⟶

Recensione : Ma gli androidi sognano pecore elettriche di Philip K. Dick

In una Terra del futuro dove i sempre meno numerosi abitanti sono spesso catalogati come speciali a causa delle mutazioni indotte dalle polveri radioattive eredità di una guerra nucleare, umani e androidi fuggitivi convivono con difficoltà. Rick Deckard è un cacciatore di androidi, incaricato di ritirare gli schiavi sfuggiti al controllo, ma nello svolgere ilLeggi tutto ⟶

Recensione : Golem XIV di Stanistaw Lem

Stati Uniti, 2027. GOLEM XIV, ultimo prototipo di elaboratore superintelligente della serie Golem sviluppata per fini bellici, inizia a disinteressarsi alle questioni di strategia militare. Il Governo federale, su pressione della comunità scientifica contraria al suo smantellamento, ne decide la conservazione presso il MIT. È lì che, di fronte a un pubblico di scienziati, siLeggi tutto ⟶

Recensione : Un altro presente di Yanis Varoufakis

Yanis Varoufakis è un economista assurto agli onori delle cronache quando ha guidato la delegazione greca presso la Comunità Europea in occasione della grave crisi economica del 2008. Ora si avventura dalla saggistica teorica al romanzo in chiave distopica pubblicando il romanzo, Un altro Presente, tradotto per La nave di Teseo da Andrea Silvestri. ELeggi tutto ⟶

Recensione: Resurrezione di Elena Di Fazio

Bentrovati fantadistopici! Vincitore del Premio Urania 2020, “Resurrezione” è sicuramente un romanzo carico di fascino, originale nel concetto, molto ben costruito dal punto di vista strutturale. La scrittura fortemente analitica della Di Fazio può apparire talvolta un po’ prolissa e questo può rendere la lettura faticosa, ma sicuramente il premio finale è garantito. D’altra parte,Leggi tutto ⟶

Recensione I reietti dell’altro pianeta

I reietti dell’altro pianeta (1974) è probabilmente uno dei romanzi di fantascienza più potenti che abbia mai letto. Certo lo stile è talvolta pesante, anche perché imita i modelli delle antiche utopie, e infatti il sottotitolo è appunto “Un’ambigua utopia”, e quindi si dilunga in descrizioni, in discussioni teoriche, in digressioni. Ciò rende la letturaLeggi tutto ⟶

Recensione : Un gioco da bambini di J.G. Ballard

Un gioco da bambini del 1988 è uno dei romanzi più inquietanti di James Ballard. E pur essendo piuttosto breve contiene in sè molte problematiche degne di nota e di riflessione. TRAMA Un delitto spaventoso, trentadue persone uccise e tutti i figli, tredici adolescenti, rapiti. Il fatto è accaduto in un Villaggio Residenziale ultramoderno, abitatoLeggi tutto ⟶

Recensione “Scritture della catastrofe: istruzioni e ragguagli per un viaggio nelle distopie”

Esiste un versante della letteratura fantastica particolarmente cupo e crudele, che immagina la possibilità di un mondo ancor peggiore di quello reale: disegnando il quadro senza speranza di società dominate da regimi violentemente oppressivi e totalmente alienanti oppure toccando l’estremo limite di un’umanità ridotta a pochi superstiti, in fuga da spaventose catastrofi. Questo genere, chiamatoLeggi tutto ⟶